Notte prima degli esami oggi
Scritto da Massimo Privitera   
Sabato 31 Marzo 2007

cover_notte_prima_degli_esami_oggi.jpgBruno Zambrini/AA.VV.
Notte prima degli esami oggi (2007)
Sony-BMG / RCA 88697069912
19 brani (12 canzoni + 7 di commento) – durata: 60’32”

 

Notte prima degli esami oggi non è ne un sequel ne un prequel, bensì un newquel (termine coniato dal regista Fausto Brizzi) del clamoroso successo dell’anno scorso Notte prima degli esami.

Come esplica bene il titolo del nuovo film, ci troviamo ai giorni nostri e i protagonisti (di cui la maggior parte presenti già nella prima pellicola) hanno di nuovo a che fare con gli esami di maturità e tutte le difficoltà che ne conseguono, oltre ai soliti amori impossibili, scherzi goliardici e genitori dalle problematiche infinite. Nel precedente capitolo le canzoni, data l’ambientazione anni ’80, erano tutte successi di quel periodo, ora il CD ci presenta una sfilza di hit songs attuali, tranne nel caso di “We are the Champions” dei Queen che commenta la scena in cui i giovani protagonisti esultano per la vittoria della squadra di calcio italiana agli ultimi mondiali. Leggendo la Track List troviamo i gruppi più in voga in questo periodo e le loro canzoni più rappresentative, partendo dai The Feeling con “Strange”, The Fratellis con “Chelsea Dagger”, Julieta Venegas con “Limon Y Sal”, Le Vibrazioni con “Se”, i Finley con “Dollars and Cars”, The Pipettes con “Pull Shapes” e Luca Carboni con “Malinconia”. Unico inedito all’appello, canzone scritta apposta per il film, è la romantica ballata rap “Ancora un po’” dei Gemelli Diversi. Le musiche originali sono state affidate nuovamente a Bruno Zambrini (Fracchia contro Dracula, Fantozzi va in pensione, Natale in India) che ripesca il tema sentimentale del primo film e lo riutilizza per delineare la storia d’amore tra i due attori primari Nicolas Vaporidis e Carolina Crescentini, “Luca e Azzura – Tema d’amore” (egregia l’orchestrazione e direzione dell’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus di Roma di Maurizio Abeni). Altri temi interessanti: il duttile “Scherzi d’amore” che ricorda lo stile compositivo di Dave Grusin, l’arioso, a tratti malinconico, “L’amicizia”, il vivace e solare “La parata dei delfini” e il nostalgico “Tema della verità (di un padre)”. Il leitmotiv sentimentale ritorna nel bel pezzo per chitarra, piano e archi, “L’innocenza dell’amore”, per chiudere con un pizzico di tenerezza le storie dei protagonisti dopo la fatidica notte prima degli esami.